Il ritorno delle muse dalle mani del «sacro»

María Luisa Maillard García

Abstract

L‘ispirazione, forma di conoscenza tradizionalmente legata alla creazione poetica è ormai diventata un problema, perché «resiste» alle spiegazioni della scienza moderna. Al fondo di questo problema troviamo la concezione attuale dall’uomo che ha rotto con qualsiasi eredità del passato relativa al mondo del sacro. María Zambrano denuncia questa rottura proveniente da una riduzione della interiorità umana, limitata ai fatti psichici di coscienza e che ostacola la possibilità di accogliere quel sentire profondo che ci collega con il mondo del mistero e dell'arte, realizzate attraverso i secoli. Interpreta l´ispirazione come «un sogno creatore» che ci dà in momenti fugaci – oltre il tempo lineare degli orologi – una verità per la vita in grado di trasformarla.

 

María Luisa Maillard García è dottore di ricerca in Filologia. Dal 2008 collabora all’edizione critica delle Opere Complete di María Zambrano sotto la direzione di Jesús Moreno Sanz. Tra le sue ultime pubblicazioni: Vida de Margarita Salas (2011) e Vida de Soledad Ortega (2012).

 

abbonati qui

L'EDITORE

Hjemmeside Wildberry Telefoni Internet